Chi può farmi da supervisore?

IESCUM fornisce agli studenti iscritti a un Master un elenco di supervisori

I supervisori possono anche non essere docenti IESCUM, purché siano Analisti del Comportamento iscritti a SIACSA o ABAIT

Come funziona un Master online?

Le lezioni del Master si svolgono sempre in diretta, in videoconferenza

La videoconferenza consente l’interazione del docente con i partecipanti in molti modi, dal dialogo audio-video alle domande scritte ai questionari in tempo reale. In questo modo la didattica risulta ricca ed interattiva, prerequisito essenziale per il buon esito dell’apprendimento in un percorso di questo tipo

Lo strumento di videoconferenza scelto da IESCUM è Zoom, la cui app è disponibile gratuitamente per ogni sistema operativo desktop (computer) e mobile (smartphone, tablet). È possibile effettuare l’installazione ed una prova di funzionamento, in qualsiasi momento, dalla pagina Zoom Test: https://zoom.us/test (cliccare sul pulsante “Join” e seguire le indicazioni)

Accanto alla videoconferenza vengono usati altri strumenti per la didattica a distanza, come test di autovalutazione online, un ricco archivio didattico sempre accessibile che presenta materiali per l’approfondimento e articoli scientifici

Tutte le lezioni vengono videoregistrate e rimangono a disposizione dei partecipanti che possono in qualsiasi momento rivederle

Che cosa fa un Analista del Comportamento?

La figura professionale formata nel Master di II livello è in grado di progettare un trattamento basato sui principi dell’Analisi del Comportamento e di guidare i Tecnici di Analisi del Comportamento (TAC) e gli assistenti Analisti del Comportamento nel raggiungimento degli obiettivi

Che cosa fa un assistente Analista del Comportamento?

La figura professionale formata nel Master di I livello supporta l’Analista del Comportamento nell’applicazione delle procedure e guida i Tecnici di Analisi del Comportamento (TAC) nel raggiungimento degli obiettivi

Posso fare il tirocinio nella mia città, nella sede in cui lavoro?

Il tirocinio può essere svolto sia privatamente sia all’interno di strutture pubbliche. Inoltre, il tirocinio può essere svolto nella sede in cui si lavora. Durante il tirocinio il corsista fa esperienza diretta con i bambini/ragazzi/adulti con e senza disabilità e sviluppa un progetto supervisionato di intervento secondo i principi dell’Applied Behavior Analysis

Per poter frequentare i Master e Corsi è necessario conoscere l’inglese?

I Master e Corsi IESCUM sono tenuti in lingua italiana. In alcuni casi, in particolare nei Master di II livello, alcune docenze (settimane intensive) sono tenute da docenti stranieri, in inglese: in queste occasioni i docenti prestano particolare attenzione a farsi comprendere, consapevoli di parlare ad un’aula di madrelingua italiani, e viene offerto un aiuto alla comprensione sotto forma di traduzione consecutiva, così da essere certi che tutta la classe comprenda al meglio la lezione
È comunque consigliabile avere una capacità di comprensione dell’inglese scritto e parlato almeno sufficiente, perché tutta la letteratura scientifica più aggiornata in Analisi del Comportamento è in lingua inglese. Ai professionisti che intendono lavorare in questo settore consigliamo caldamente di rafforzare la propria comprensione dell’inglese, ad esempio frequentando un corso di lingua
Un corso gratuito e di buona efficacia è offerto da Duolingo, disponibile a questo indirizzo: https://www.duolingo.com

Accesso ai Master

Il Master Post Experience si rivolge a chi già da anni lavora nel campo dell’autismo e della disabilità presso i servizi di neuropsichiatria, i centri diurni, centri residenziali (RSA-RSD), centri occupazionali e desidera sistematizzare, aggiornare le conoscenze e l’esperienza acquisita. Tuttavia, il requisito minimo per l’accesso è la laurea triennale (di primo livello) nei rispettivi campi (psicologia, scienze dell’educazione, TPNEE, logopedia, psicomotricità)
Al Master di primo livello possono partecipare coloro in possesso dei seguenti requisiti: Diploma di laurea di primo livello (laurea triennale in psicologia e scienze dell’educazione, tecnici della riabilitazione, logopedisti, psicomotricisti) e figure professionali assimilate con laurea triennale
Al Master di secondo livello possono partecipare coloro in possesso dei seguenti requisiti: Diploma di laurea di secondo livello (laurea quinquennale/magistrale in psicologia e scienze dell’educazione, medicina-neuropsichiatria, tecnici della riabilitazione, logopedisti, psicomotricisti) e figure professionali assimilate con laurea quinquennale/magistrale

Se ho una laurea diversa posso partecipare al Corso TAC?

Titoli di laurea diversi verranno presi in considerazione, ma forniranno meno punti nel calcolo della graduatoria per l’ammissione al Corso. Il colloquio di selezione servirà ad approfondire le esperienze e conoscenze possedute dal candidato. Si ricorda che l’ammissione al Corso, in particolare in caso di possesso di titoli di studio diversi da quelli sopra elencati, viene valutata ad insindacabile giudizio del collegio dei docenti, che si riservano il pieno diritto di non ammettere al Corso candidati che vengano valutati non preparati adeguatamente per il percorso. Obiettivo del collegio docenti è formare, per ciascuna edizione, un’aula con una preparazione di base uniforme e sufficiente ad affrontare il percorso didattico previsto, così che sia garantita a tutti i partecipanti un’esperienza di apprendimento efficace ed efficiente

Dopo il Corso: proseguire la formazione

Investire in un Corso TAC IESCUM significa iniziare un percorso formativo che può essere in seguito ampliato e completato
Una volta concluso il corso TAC e raccolto una sufficiente esperienza sul campo (di solito quantificabile in almeno 12 mesi di pratica dell’ABA), è possibile iscriversi ad un percorso integrativo di Master Post Experience di 7 giornate, per conseguire il diploma e le competenze di Assistente Analista del Comportamento

Dopo il Corso: iscrizione a SIACSA

Il Corso rispetta i requisiti per consentire agli studenti che lo completano di chiedere l’iscrizione a SIACSA, la Società Italiana degli Analisti del Comportamento in campo Sperimentale ed Applicato, in qualità di Tecnico del Comportamento
SIACSA è l’Associazione italiana degli Analisti del Comportamento, ossia di tutti coloro che hanno un percorso certificato e serio di formazione in analisi comportamentale, applicata o sperimentale
Per maggiori informazioni visitare: www.siacsa.org

Che cosa fa un Tecnico di Analisi del Comportamento (TAC)?

Il Tecnico di Analisi del Comportamento (TAC) è una figura che applica i principi dell’Analisi Comportamentale con la supervisione continua di un supervisore SIACSA.
Il TAC è il primo responsabile dell’applicazione delle procedure per l’aumento delle abilità adattive e la diminuzione dei comportamenti problema. Il TAC può raccogliere dati e condurre alcuni tipi di valutazioni (ad esempio, assessment delle preferenze). Il TAC non progetta piani di intervento individualizzato: è responsabilità del supervisore SIACSA determinare quali attività Il TAC può eseguire in funzione della sua formazione, esperienza e competenza.

I professionisti che completano il percorso formativo sono in grado di:
1. definire le caratteristiche e identificare i processi naturali dell’analisi del comportamento;
2. comprendere i principi generali del comportamento;
3. descrivere e utilizzare le principali procedure verificate dall’applied behavioral research (esempio: rinforzo differenziale, promping, shaping…);
4. eseguire una valutazione funzionale delle abilità del bambino, ragazzo, giovane adulto;
5. sviluppare un curriculum individualizzato;
6. identificare e selezionare i comportamenti problema, analizzarli funzionalmente e identificare i fattori che li scatenano e mantengono;
7. progettare e realizzare interventi per insegnare nuove abilità e ridurre comportamenti problema nel rispetto dei principi etici nazionali internazionali;
8. monitorare continuamente i progressi verso gli obiettivi stabiliti per controllare l’efficacia dell’intervento;
9. programmare e gestire l’inclusione nell’ambiente scolastico;
10. gestire in modo efficace un gruppo di lavoro.

Come funziona un workshop online?

La videoconferenza consente l’interazione del docente con i partecipanti in molti modi, dal dialogo audio-video alle domande scritte ai questionari in tempo reale
Agli iscritti verrà inviato un link che darà direttamente accesso alla stanza di videoconferenza nella quale si svolgerà il workshop. La stanza sarà attiva solo nei giorni e orari previsti per il workshop.
Lo strumento di videoconferenza utilizzato è Zoom, la cui app è disponibile gratuitamente per ogni sistema operativo desktop (computer) e mobile (smartphone, tablet). È possibile effettuare l’installazione ed una prova di funzionamento, in qualsiasi momento, dalla pagina Zoom Test: https://zoom.us/test (cliccare sul pulsante “Join” e seguire le indicazioni).
Ehi! Utilizziamo i cookies per offrirti una navigazione migliore. Tranquillo, rimangono tra di noi.